Cerca un Avvocato

Cerca un avvocato per città e materia di interesse

Separazione e divorzio con una cittadina brasiliana in Italia

Separazione e divorzio con una cittadina brasiliana

Come funzionano separazione e divorzio con una cittadina brasiliana?Queste domande vengono poste da molti italiani agli avvocati matrimonialisti: infatti, secondo l’ISTAT, la cittadinanza brasiliana è una delle più frequenti quando si parla di matrimoni misti fra italiani e cittadini stranieri. Allo stesso tempo, proprio i matrimoni misti sono proprio quelli con la maggiore percentuale di dissoluzione in tempi piuttosto brevi: l’80% giungono a separazione e poi al divorzio.

Innanzitutto bisogna chiedersi quale sia la giurisdizione: in altri termini, dove è possibile instaurare il giudizio di separazione e divorzio con una cittadina brasiliana?

I Giudici Italiani, ormai concordano nella estensione della disciplina comunitaria del Regolamento CE 2201/2003, il quale stabilisce che il sia possibile effettuare separazione e divorzio in Italia con una cittadina brasiliana – quindi a prescindere dalla cittadinanza straniera della sposa o dello sposo – se l’ultima residenza abituale dei coniugi oppure se l’attuale residenza della parte ricorrente si trovi nel territorio dello Stato italiano.

Quindi, alla domanda: è necessario andare in Brasile per divorziare da una cittadina brasiliana? E’ possibile rispondere: No, si può adire il Giudice Italiano in applicazione del Regolamento CE, al ricorrere dei presupposti normativi.

Diverso è discorso relativo alla legge applicabile a separazione e divorzio che, ricordiamo, sono due giudizi totalmente distinti e dai diversi presupposti.

Secondo il Tribunale di Treviso, Sez. I, Sentenza del 4 novembre 2015, ad esempio, nel caso di divorzio di due cittadini brasiliani, è possibile applicare direttamente la legislazione brasiliana, adottando quanto previsto dal Regolamento (UE) n. 1259/2010, in mancanza di scelta delle parti sulla legge applicabile, a mente dell’art.8 lett.c) del citato Regolamento.

La conseguenza che è che sarebbe applicabile direttamente il divorzio, senza passare dalla fase di separazione, il che comporta per le parti un ingente risparmio in termini di costi della separazione. L’ordinamento brasiliano, infatti, ha eliminato il presupposto della separazione legale protratta per un anno o la separazione di fatto che duri da due anni, essendo sufficiente la volontà di divorziare espressa da uno o entrambi i coniugi.

Separazione e divorzio con una cittadina brasiliana - Il Giudizio in Italia

Separazione e divorzio con una cittadina brasiliana – Il Giudizio in Italia

Attenzione: è possibile scegliere la legge applicabile in caso di separazione e divorzio con una cittadina brasiliana anche qualora ci sia l’accordo fra le Parti. Infatti, l’art. 5 let.c) del citato Regolamento UE prevede che le parti possano scegliere la legislazione che il Giudice dovrà adottare per la soluzione della vicenda matrimoniale.

Quanto ad un eventuale assegno di mantenimento per la moglie brasiliana, bisogna tenere a mente l’applicazione del Regolamento (CE) n.4/2009 del 18.12.2008, quanto alla giurisdizione e della legge sostanziale italiana, ex art. 15, stesso Regolamento che richiama il protocollo dell’Aja del 23.11.2007, avuto riguardo alla residenza del creditore alimentare. Bene, il Protocollo Aja prevede, quale criterio generale, all’Art. 3, che “Salvo disposizioni contrarie del presente protocollo, disciplina le obbligazioni alimentari la legge dello Stato di residenza abituale del creditore”. Quindi, se è la moglie brasiliana che chiede un assegno di mantenimento o un assegno di divorzio, e la moglie risiede in Italia, bisognerà valutare la sussistenza dei presupposti della legge italiana per la concessione dell’assegno.

Trovare le prove 

In caso di separazione e divorzio con una cittadina brasiliana è fondamentale comprendere che le prove, come in ogni giudiziale, possono fare la differenza. Alcune prove sono lecite, altre illecite. Per scoprire quali mezzi di prova è possibile utilizzare in caso di separazione e divorzio con una cittadina brasiliana, si può acquistare il volume “Istruttoria e Mezzi di Prova nei procedimenti di separazione”. Scritto dall’Avv. Stefano Molfino, avvocato matrimonialista del Foro di Milano. Per acquistare il libro CLICCA QUI.

Quindi, concludendo, in caso di separazione e divorzio con una cittadina brasiliana in Italia sarà possibile instaurare il giudizio in Italia: anche coniugi entrambi di nazionalità brasiliana ma residenti in Italia possono effettuare le pratiche di divorzio nel nostro Paese. E’ consigliabile, in ogni caso, di contattare quanto prima un avvocato matrimonialista, soprattutto in caso di separazione con figli.

Per trovare un avvocato matrimonialista esperto nella propria città, al fine di valutare il percorso migliore nell’ipotesi di separazione e divorzio con una cittadina brasiliana è possibile cliccare in alto sul nostro motore di ricerca e trovare l’avvocato matrimonialista più vicino.

Clicca in alto sul nostro motore di ricerca.

Trova un avvocato matrimonialista nella tua Città!

*****

Avvocati Matrimonialisti . It