Cerca un Avvocato

Cerca un avvocato per città e materia di interesse

separazione e divorzio veloce davanti all’avvocato

Assistenza Legale

Separazione e divorzio veloce davanti all’avvocato

Dall’11 novembre è stata introdotta la possibilità di separarsi e addirittura divorziare velocemente davanti all’avvocato. Non è più necessario comparire davanti al Giudice.

Grazie alla Legge n. 162/2014, entrata in vigore l’11 novembre, ora nel caso in cui i coniugi vogliano separarsi o divorziare consensualmente non sarà più necessario depositare un ricorso in Tribunale e andare davanti al Giudice.

Come funziona la procedura?

Bisogna recarsi da un avvocato, che redigerà l’accordo insieme ai coniugi. Successivamente lo stesso avvocato invierà tutta la documentazione al PM che, se non vi sono motivi ostativi, emetterà il nulla osta. Una volta ricevuto il nulla osta, l’avvocato trasmettere l’accordo con il visto al comune di: Iscrizione dell’atto di matrimonio, Trascrizione dell’atto di matrimonio celebrato con il rito concordatario o di altri riti religiosi, Trascrizione del matrimonio celebrato all’estero, da due cittadini italiani, o da  un cittadino italiano e un cittadino straniero.

Questa possibilità è prevista anche in presenza di figli?

Sì, è possibile fare una separazione o un divorzio veloce davanti a un avvocato anche in presenza di figli, sia minorenni che maggiorenni portatori di handicap grave e di figli maggiorenni non autosufficienti.

Quali sono i presupposti di legge per un divorzio veloce?

I presupposti, anche dopo l’entrata in vigore della riforma, sono gli stessi di prima, ovvero: tre anni ininterrotti di separazione personale dei coniugi oppure le altre ipotesi previste dalla legge n. 898/1970.

Cosa cambia se ci sono figli minori o maggiorenni portatori di handicap o non autosufficienti?

In questo caso la procedura è la stessa, bisogna andare dall’avvocato e redigere l’accordo di separazione o di divorzio. L’avvocato poi invierà tutta la documentazione al PM. Qualora il PM dovesse ravvisare però che l’accordo non tutela il minore, allora invierà il tutto al Presidente del Tribunale, il quale disporrà la convocazione dei coniugi. Anche in quella sede sarà possibile modificare comunque l’accordo, così da renderlo definitivo ed ottenere l’autorizzazione del Tribunale.

Da chi bisogna recarsi per questa procedura?

Chi è interessato ad una separazione o a un divorzio veloce deve rivolgersi esclusivamente ad un avvocato per la verifica dei presupposti di legge e per tutti gli adempimenti normativi previsti.

Clicca sul nostro motore di ricerca. Trova il tuo avvocato matrimonialista