Cerca un Avvocato

Cerca un avvocato per città e materia di interesse

Uscire di casa per andare dalla amante durante il Coronavirus

Siamo stati fra i primi a rispondere alle vostre domande relative al diritto di visita dei figli in tempo di Coronavirus e alla possibilità di chiedere la separazione urgente durante il Coronavirus, ora occorre rispondere alla domanda di coloro che si chiedono cosa possa succedere ad uscire di casa per andare dalla amante durante il Coronavirus.

Oggi come oggi sappiamo che chi esce di casa rischia una denuncia. Il reato è quello previsto dall’art. 650 del codice penale. Le sanzioni con arresto fino a tre mesi e una sanzione fino a 206 euro.

Quali sono i provvedimenti che vietano di uscire di casa per andare dalla amante?

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) dell’8 marzo 2020, il Decreto Legge n. 9 del 2020 e il Decreto Legge n. 11 del 2020 prevedono le citate sanzioni per chi si sposta senza motivo da casa.

Si tratta, come noto, di misure emergenziali che il nostro Governo ha attuato per contrastare il Coronavirus (COVID-19).

In ogni caso, non è vero che non si possa assolutamente uscire di casa. Sarà invece necessario auto-certificare e se del caso in seguito comprovare che si sta andando o tornando dal lavoro, oppure che ci si sta spostando per ragioni di salute o altre necessità.

Uscire di casa per andare dalla amante durante il Coronavirus – Uscire in macchina

Certamente le stesse sanzioni previste ex art. 650 c.p. possono colpire chi decide di uscire di casa per andare dalla amante in macchina. Infatti, potrebbero essere sanzionati coloro che dovessero trovarsi nella stessa autovettura senza rispettare la distanza minima di un metro. Allo stesso modo un guidatore e un passeggero non conviventi sulla stessa moto. In tale ultimo caso infatti non sarebbe possibile mantenere la distanza interpersonale di un metro.

Anche andare a correre con l’amante può essere un comportamento sanzionabile. Come pure l’andare in bicicletta con l’amante, senza osservare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Recentemente, un uomo e una donna sono stati trovati in macchina ad amoreggiare e sono stati sanzionati. Entrambi senza autocertificazione e lontani dalle proprie abitazioni. Per la coppia è scattata quindi la sanzione di cui all’art. 650 del Codice Penale.

Conseguenze legali per chi decide di uscire di casa per andare dalla amante durante il Coronavirus?

Oltre a quelle penali, vi possono essere conseguenze civili. Infatti, uscire di casa per andare dalla amante potrebbe configurare una violazione del dovere di fedeltà ex art. 143 c.c.. Attenzione però, non sempre uscire per andare dalla amante causa automaticamente l’addebito della separazione. Ne abbiamo parlato in altro articolo (clicca qui per leggerlo).

Uscire di casa per andare dalla amante durante il Coronavirus – Uscire in macchina

La Suprema Corte di Cassazione, infatti, di recente ha ricordato che non sempre chi viola l’obbligo di fedeltà è causa della rottura della unione coniugale (cfr. Cass., Sez. VI, 19/02/2018, n. 3923).

Quali sono i mezzi da utilizzare per provare il tradimento?

Per provare il tradimento della moglie o del marito ci sono molti metodi. La prova del tradimento della moglie può avere effetti economici immediati, evitando di pagare l’assegno di mantenimento a favore del coniuge fedifrago. Bastano le fotografie? Sono sufficienti i messaggi del coniuge con l’amante? Per rispondere a queste domande specifiche e trovare i giusti strumenti per la prova dell’addebito della separazione, si può acquistare il volume “Istruttoria e Mezzi di Prova nei procedimenti di separazione”. Scritto dall’Avv. Stefano Molfino, avvocato matrimonialista del Foro di Milano ed edito da GIUFFRÈ FRANCIS LEFEBVRE. Per acquistare il libro direttamente dal sito dell’editore, CLICCA QUI.

*** *** ***

Per trovare un avvocato matrimonialista nella tua città, clicca in alto sul nostro motore di ricerca!