Cerca un Avvocato

Cerca un avvocato per città e materia di interesse

Affidamento dei figli ai nonni

Affidamento dei figli ai nonni

I procedimenti di separazione e divorzio possono anche comportare provvedimenti che determinano un affidamento dei figli ai nonni. Come è possibile che i figli vengano affidati ai nonni? La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 28257 del 4 novembre 2019 ha chiarito il criterio guida, per il Giudice, ai fini dell’affidamento del minore agli ascendenti.

Il caso

Nella fattispecie, il Tribunale per i Minorenni di Venezia nel 2018 disponeva, d’ufficio, il collocamento dei minori in ambiente protetto. Nella fattispecie, era emersa in corso di giudizio una inadeguatezza delle competenze dei genitori. Il Tribunale sanciva anche un incarico ai Servizi Sociali per disciplinarne gli incontri fra figli, genitori e nonni.

Il padre, assieme ai nonni, interponeva reclamo alla Corte di appello di Venezia. I giudici di secondo grado confermavano il giudizio di inadeguatezza dei genitori. Il padre aveva usato violenze sulla madre alla presenza dei figli e, entrambi i genitori, avevano picchiato i minori.

Quanto ai nonni, la Corte di Appello formulava identico giudizio di inidoneità a tenere i minori, per l’età avanzata. Il Giudice di secondo grado riteneva, dunque, che i nonni fossero troppo anziani. Nel corso del giudizio era emerso anche l’atteggiamento di giustificazione della condotta violenta del figlio, da parte della nonna. Persino i nonni, secondo quanto era stato provato in causa, avevano avuto atteggiamenti violenti rispetto ad uno dei nipoti.

Nonni troppo anziani e affidamento dei figli

Ma i nonni non si sono dati per vinti. Hanno fatto ricorso in Cassazione, facendo presente che vi era stata la mancanza di una “accurata valutazione” circa la ritenuta non idoneità dei nonni che, in quanto tali, hanno per legge anche la funzione di recupero del ruolo genitoriale. In passato, peraltro, gli stessi nonni erano stati affidatari dei nipoti ai sensi dell’art. 403 c.c., dal Sindaco del Comune di Gorgo al Monticano.

Circostanza fondamentale, è che i nonni non erano mai stati sentiti. Inoltre il giudizio di inidoneità a tenere i bambini, non era fondato su una CTU, ma sull’apprezzamento del Giudice. Infine, la sentenza della Corte di Appello non valorizzava affatto il rapporto affettivo in essere tra nonni e nipoti. Dalla stessa relazione del Servizio Sociale era emersa la disponibilità della nonna a prendersi cura dei nipoti.

La Suprema Corte ha ricordato, in primis, che l’affido temporaneo etero-familiare è una misura a tutela del minore. L’affidamento etero-familiare è infatti uno strumento che l’ordinamento offre quando il minore versa in difficoltà, “determinate dalla malattia di un genitore, isolamento sociale, trascuratezza, fenomeni di violenza fisica e psichica, relazioni disfunzionali, e quindi in casi che, temporaneamente, possono ostacolare la funzione educativa o la convivenza tra genitore e figlio”.

Chiedere l'affidamento dei figli ai nonni

Chiedere l’affidamento dei figli ai nonni

L’affido dei figli ai nonni, tuttavia, non è un provvedimento definitivo. Serve a rimuovere situazioni, auspicabilmente temporanee, di difficoltà e di disagio dei genitori. La misura sopperisce all’esigenza, prioritaria, di evitare al minore, insieme al trauma conseguente all’allontanamento dai genitori, quello di vedersi deprivato del contesto familiare in cui è cresciuto.

Affidamento dei figli ai nonni a tutela dei minori

La Suprema Corte ha sottolineato che i minori hanno un diritto, personalissimo, a crescere nella famiglia naturale a salvaguardia del loro sano ed equilibrato sviluppo psico-fisico (cfr. Cass. n. 19780 del 25/07/2018). Il giudizio sull’adeguatezza, o meno, dell’affidamento temporaneo dei minori ai nonni, deve quindi essere svolto esaminando il sano ed equilibrato sviluppo psico-fisico dei minori stessi. Tale indagine va svolta accuratamente, analizzando figure quali i nonni, proprio al fine di valorizzare il mantenimento del rapporto, dei minori, con la famiglia di origine.

La Corte di Cassazione ha ritenuto che l’impugnato decreto non avesse fatto applicazione dell’indicato principio. Era necessaria, dunque, una seria valutazione circa l’affidamento dei figli ai nonni. Il tutto al fine di saggiarne la possibilità, per i minori, di crescere nella famiglia di origine.

Come chiedere un affidamento dei figli ai nonni

Per chiedere un affidamento dei figli ai nonni vi sono molti requisiti. E’ necessario ingaggiare degli investigatori privati? Cos’è una CTU? Come ci si deve comportare con i Servizi Sociali? Per rispondere a queste domande specifiche e trovare i giusti strumenti per chiedere l’affidamento dei figli ai nonni, si può acquistare il volume “Istruttoria e Mezzi di Prova nei procedimenti di separazione”. Scritto dall’Avv. Stefano Molfino, avvocato matrimonialista del Foro di Milano ed edito da GIUFFRÈ FRANCIS LEFEBVRE. Per acquistare il libro direttamente dal sito dell’editore, CLICCA QUI.

*** *** ***

Per trovare un avvocato matrimonialista nella tua città, clicca in alto sul nostro motore di ricerca!